Isterectomia | Salute Pavimento Pelvico

Isterectomia

CHE COS’E’ L’ISTERECTOMIA?

Isterectomia significa letteralmente asportazione dell’utero.

Esistono vari tipi di rimozione chirurgica dell’utero.

Il più comune intervento è listerectomia totale  che consiste nella rimozione dell’intero utero, compresa la cervice. La cervice e’ rimossa solitamente per impedire lo svilupparsi del cancro alla cervice. In questo tipo di operazione le ovaie non vengono rimosse.
Un altro tipo di rimozione è listerectomia con salpingo-ovariectomia bilaterale, che consiste nella rimozione di una o entrambe le ovaie, delle tube di Falloppio e dell’utero. Questo intervento porta a uno stato immediato di menopausa.
Sulle donne con cancro alla cervice o endometriale già diffuso viene effettuata invece l’ isterectomia radicale. Questa operazione consiste nella rimozione dell’utero, della cervice, della parte superiore della vagina e della maggior parte del tessuto che circonda la cervice nella cavità pelvica.
Infine si parla di isterectomia supra cervicale  quando si rimuove l’utero ma si lascia la cervice intatta. Questa asportazione viene effettuata sulle donne con un rischio minimo di sviluppare il cancro alla cervice.

Nonostante tale classificazione, quel che è certo è che per molte donne il loro specifico tipo di isterectomia ha comunque un’impatto unico sulla loro salute personale, in particolare sulla loro salute pelvica.

ISTERECTOMIA E SALUTE PELVICA

Ci sono diversi studi che evidenziano i rischi di un intervento di isterectomia per la salute pelvica: prolasso pelvico, incontinenza urinaria e disfunzione sessuale sono i pricipali1.

Il numero di donne destinate a soffrire di incontinenza urinaria dopo un intervento di isterectomia è sconcertante: le stime percentuali oscillano tra il 25% e il 49%2.

Gestire l’incontinenza urinaria può essere per le donne una grande fonte di stress. Qualità della vita e salute mentale ne possono risentire molto negativamente. Chi è afflitto da incontinenza urinaria grave si vede costretto a limitare la propria vita sociale rischiando solitudine e depressione.

Inoltre le donne isterectomizzate possono talvolta subire un prolasso post-intervento.

Priorità immediata in questi casi è restituire forza al pavimento pelvico per ridurre il rischio di incontinenza urinaria e di prolassi e migliorare quindi la vita delle donne a breve e lungo termine, sia in termine di salute fisica che mentale.

ISTERECTOMIA e MEDIballs® Secret

Noi raccomandiamo alle donne che stanno cercando un trattamento per l’incontinenza urinaria post-isterectomia di parlare innanzitutto con il loro medico di fiducia. Ogni donna, nella sua unità corpo-mente, è unica ed irripetibile e quindi anche le sue esigenze e i suoi bisogni lo sono.

MEDIball® Secret è in grado di supportare le donne che hanno subito un’isterectomia, offrendo loro un trattamento conservativo sicuro ed efficace che può potenziare il pavimento pelvico anche dopo un intervento del genere.

Il rafforzamento dei muscoli del pavimento pelvico attraverso le inavvertibili contrazioni della muscolatura pelvica involontaria, attivate dal movimento e dal peso delle palline MEDIball® Secret inserite in vagina, sono paragonabili ad un allenamento di forza con pesi. Un allenamento regolare fortifica in poco tempo tutta l’area pelvica, aumentando il controllo della vescica e migliorando anche la salute sessuale. MEDIball® Secret offre alle donne un efficace e discreto trattamento pelvico da effettuare a piacimento nel comfort della propria casa, per aiutare a restituire serenità e gioia di vivere anche dopo un importante intervento come l’isterectomia.

  • Mant J, Painter R, Vessey M. Epidemiology of genital prolapse: observations from the Oxford Family Planning Association Study.BJOG104, 579–585 (1997). Jelovsek JE, Maher C, Barber MD. Pelvic organ prolapse. Lancet 369, 1027–1038 (2007). Altman D, Falconer C, Cnattingius S, Granath F. Pelvic organ prolapse surgery following hysterectomy on benign indications. Am. J. Obstet. Gynecol. 198, 572.e1–572.e6 (2008). Brown JS, Sawaya G, Thom DH, Grady D. Hysterectomy and urinary incontinence: a systematic review. Lancet 356, 535–539 (2000), Swift SE, Pound T, Dias JK. Case-control study of etiologic factors in the development of severe pelvic organ prolapse. Int. Urogynecol. J. 12, 187–192 (2001).
  • Hunskaar S, Lose G, Sykes D, Voss S. The Prevalence of Urinary Incontinence in Women iFour European Countries. BJU Int.93, 324–330 (2004). Milsom I. Lower Urinary Tract Symptoms in Women.Curr. Opin. Urol.19, 337–341 (2009).

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress